I nostri servizi

Forniamo i migliori servizi di consulenza al mondo per far crescere il tuo business.

Servizio di consulenza

Vuoi aprire la tua attività e hai bisogno di un professionista che ti gestisca le pratiche, l'avvio e la gestione dei dipendenti?

Gestionale azienda

Piccola Media o Grande impresa che tu sia, con un nostro gestionale Passepartout avrai a disposizione tutti gli strumenti di controllo

I nostri ultimi progetti

Ti forniamo un bellissimo posto di lavoro che il tuo lavoro è produttivo per far crescere la tua attività.

Gestisci la tua azienda in piena comodità
Gestisci la tua azienda in piena comodità

Proponiamo soluzioni software arredamenti e attrezzature innovativi

Pianifichiamo interventi e progettazione
Pianifichiamo interventi e progettazione

Affidiamo a professionisti del settore la realizzazione di ogni intervento

Avere clienti soddisfatti
Avere clienti soddisfatti

La linea sottile che accomuna i nostri sforzi è mantenere fedeli e nuovi clienti

Risultato ottenuto
Risultato ottenuto

Piena soddisfazione nel raggiungere lo scopo del nostro impegno vale il tempo dedicato una scelta senza prezzo

Testimonials

Cosa dicono di noi i nostri clienti dopo aver utilizzato i nostri prodotti.

Rita

"Siete leggendari! Siete fantastici e avete un supporto e un servizio straordinari. Non potrei chiedere di meglio. Grazie!"

Rita Titolare RIstorazione

Avete domande?

Come possiamo aiutarti nei tuoi affari? Perché molte persone amano la nostra consulenza gratuita per far crescere le loro attività, che offre all'utente la completa libertà di avviare un'attività.

News Ultime Notizie

Rimani aggiornato con le ultime notizie leggendo nella sezione in menu novità e circolari del settore

Proroga e Aggiornamenti Xml 7.0 e Lotteria degli scontrini

la Legge di Bilancio 2021 (L. 30.12.20, n. 178) e il Decreto “Milleproroghe” (DL 31.12.20, n. 183) introducono importanti novità normative sulla Lotteria degli Scontrini e la trasmissione telematica dei corrispettivi che sintetizziamo di seguito. Obbligo della trasmissione telematica dei corrispettivi all’Agenzia delle Entrate Confermato dal 1° gennaio 2021 con applicazione a tutti gli esercenti, indipendentemente dal volume d’affari annuo. Il periodo di “moratoria” delle sanzioni è infatti terminato, come stabilito, il 31 dicembre 2020   XML7 – nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri L’utilizzo esclusivo slitta al 1° aprile 2021. Entro tale data saranno quindi da aggiornare a XML7 tutti gli RT, pena mancata trasmissione e relative sanzioni.   Lotteria degli Scontrini L’avvio slitta di qualche settimana. Il Decreto affida infatti la definizione della data a un provvedimento a doppia firma dei vertici dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli e dell’Agenzia delle Entrate. Al momento si può solo presumere che la data di avvio possa essere fissata al 1° febbraio 2021. La Legge precisa inoltre che la Lotteria riguarderà esclusivamente i pagamenti cashless.   Sanzioni La Legge di Bilancio 2021 ha introdotto sanzioni specifiche in materia di memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi giornalieri. Il nuovo sistema sanzionatorio è dunque distinto da quello relativo a scontrini e ricevute fiscali. Di seguito, alcuni dettagli: Mancata o incompleta memorizzazione o trasmissione Per ogni operazione è prevista una sanzione pari al 90% dell’imposta corrispondente all’importo non memorizzato o trasmesso: tale sanzione non può comunque essere inferiore a 500 €. Se la violazione non ha inciso sulla corretta liquidazione del tributo, viene applicata una sanzione amministrativa fissa pari a 100 € per ogni trasmissione. In caso di Registratore Telematico guasto (mancato o irregolare funzionamento) se non viene richiesto tempestivamente l’intervento del tecnico e nei casi di omessa o non veritiera annotazione nei corrispettivi di emergenza, così come in caso di mancata verifica periodica, la sanzione prevista va dai 250 ai 2.000 €.   Omessa installazione o manomissione RT L’omessa installazione di un Registratore Telematico prevede una sanzione amministrativa che va dai 1.000 ai 4.000 €; la manomissione di Registratori Telematici (o il loro utilizzo post manomissione) viene invece sanzionata con multe dai 3.000 ai 12.000 €. È inoltre prevista una sanzione accessoria: la sospensione della licenza per un periodo da 15 giorni a 2 mesi, da 2 a 6 mesi in caso di recidiva.   Sanzioni accessorie Qualora in un quinquennio si verifichino 4 distinte violazioni per mancata o non tempestiva memorizzazione o trasmissione, è prevista la sospensione della licenza o dell’autorizzazione per un periodo da 3 giorni a 1 mese; da 1 a 6 mesi se l’importo complessivo contestato supera i 50.000 €.   Ravvedimento operoso – Favor rei Non è possibile ravvedere la sanzione per omessa memorizzazione o memorizzazione con dati inesatti quando la violazione è già stata constata.    ultimo aggiornamento 18/01/2021 – salvo errori ed omissioni 

Agenzia delle entrate Prot. n. 389405

Modifiche al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate n. 182017 del 28
ottobre 2016, come modificato dai provvedimenti n. 99297 del 18 aprile 2019, n.
1432217 del 20 dicembre 2019 e n. 248558 del 30 giugno 2020, in tema di
memorizzazione elettronica e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi
giornalieri.
IL DIRETTORE DELL’AGENZIA
In base alle attribuzioni conferitegli dalle norme riportate nel seguito del presente
provvedimento
Dispone

  1. Modifiche al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate n. 182017 del 28
    ottobre 2016, come modificato dai provvedimenti del Direttore dell’Agenzia delle
    entrate n. 99297 del 18 aprile 2019, n. 1432217 del 20 dicembre 2019 e n. 248558
    del 30 giugno 2020.
    1.1 Al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate n. 182017 del 28
    ottobre 2016 e successive modificazioni, sono apportate le seguenti modifiche:
    a) al punto 4.2 la data “1° gennaio 2021” è sostituita con “1° aprile 2021”;
    b) al punto 1.5.2, le date “31 dicembre 2020” e “1° gennaio 2021” sono
    rispettivamente sostituite con “31 marzo 2021” e “1° aprile 2021”.

    Motivazioni
    In considerazione delle difficoltà conseguenti alla situazione emergenziale
    provocata dal Covid-19 e recependo le richieste provenienti dalle associazioni di
    categoria, viene modificato dal 1° gennaio 2021 al 1° aprile 2021 la data di avvio
    dell’utilizzo esclusivo del nuovo tracciato telematico dei dati dei corrispettivi giornalieri
    “TIPI DATI PER I CORRISPETTIVI – versione 7.0 – giugno 2020”, e del conseguente
    adeguamento dei Registratori telematici.
    Vengono infine adeguati al 31 marzo 2021 anche i termini entro i quali i produttori
    possono dichiarare la conformità alle specifiche tecniche di un modello già approvato
    dall’Agenzia delle entrate.
    Riferimenti normativi
    a) Attribuzioni del Direttore dell’Agenzia delle entrate:
  • Decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 (art. 67, comma 1; art. 68, comma 1); –
    Statuto dell’Agenzia delle entrate (art. 5, comma 1; art. 6, comma 1);
  • Regolamento di amministrazione dell’Agenzia delle entrate (art. 2, comma 1).
    b) Normativa di riferimento:
  • Decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, concernente
    l’istituzione e la disciplina dell’imposta sul valore aggiunto;
  • Legge 27 luglio 2000, n. 212, recante disposizioni in materia di statuto dei diritti del
    contribuente;
  • Legge 11 marzo 2014, n. 23, concernente la delega al Governo recante disposizioni per
    un sistema fiscale più equo, trasparente e orientato alla crescita (art. 9, comma 1,
    lettera g);
  • Decreto legislativo 5 agosto 2015, n. 127, concernente la trasmissione telematica delle
    operazioni IVA e di controllo delle cessioni di beni effettuate attraverso distributori
    automatici, in attuazione dell’articolo 9, comma 1, lettere d) e g), della legge 11 marzo
    2014, n. 23;
  • Provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle Entrate n. 182017 del 28 ottobre 2016
    e successive modificazioni.
    La pubblicazione del presente provvedimento sul sito internet dell’Agenzia delle
    entrate tiene luogo della pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, ai sensi dell’articolo 1,
    comma 361, della legge 24 dicembre 2007, n. 244.
    Roma, 23 dicembre 2020
    IL DIRETTORE DELL’AGENZIA
    Ernesto Maria Ruffini
    firmato digitalmente
NEWS 2 dicembre 2020 Lotteria: parteciperanno anche i pagamenti i contanti
Offrire al cliente la possibilità
di partecipare alla lotteria,
rappresenta un ottimo modo
per fidelizzarlo!

 
Lotteria: parteciperanno anche i pagamenti i contanti
  LOTTERIA SCONTRINI:
SOLO CASHLESS O ANCHE PAGAMENTI IN CONTANTE?   Dopo un cambio di rotta introdotto dalla Legge di Bilancio, che sembrava escludere ogni tipologia di pagamento diversa dal cashless dalla Lotteria degli Scontrini, ad oggi, stando a quanto riportato sul sito dedicato dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, si conferma la partecipazione al gioco anche nel caso di pagamenti tradizionali, effettuati con moneta contante.
Sono stati quindi reintegrati i premi previsti per le estrazioni “ordinarie”, che premiano solo i consumatori:   sette premi di 5.000 euro ciascuno ogni settimana;
tre premi da 30.000 euro ciascuno ogni mese;
un premio di 1 milione di euro ogni anno.   Restano validi i premi previsti per le estrazioni “zerocontanti”. Lo scontrino estratto premierà in questo caso sia il consumatore che l’esercente:   quindici premi da 25.000 euro ciascuno per il consumatore e quindici premi da 5.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni settimana;
dieci premi di 100.000 euro ciascuno per il consumatore e dieci premi di 20.000 euro ciascuno per l’esercente, ogni mese;
un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore e un premio di 1.000.000 di euro per l’esercente, ogni anno.

COMUNICAZIONE: CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO DECRETO RISTORI BIS

Il DL Ristori e il Ristori Bis, prevedono un nuovo contributo a fondo perduto a favore dei soggetti esercenti specifiche attività, leggi la news per saperne di più.A seguito della pubblicazione dei DL 137/2020 (cd DL Ristori) e 149/2020 (cd DL Ristori BIS), viene riconosciuto un contributo a fondo perduto a favore dei soggetti esercenti specifiche attività, interessati dalle misure restrittive di cui al DPCM 24/10/20 e 3/11/20 (limitatamente alle zone “rosse”) per il contenimento dell’emergenza COVID-19.

La presentazione della domanda è richiesta ai soggetti che non hanno trasmesso l’istanza per il contributo a fondo perduto previsto dal c.d. “Decreto Rilancio”; la domanda va inviata ad Agenzia Entrate entro il 15/01/2021.
 Chi ha già ricevuto il contributo a fondo perduto, non dovrà fare nulla, mentre chi non aveva presentato l’istanza lo potrà fare ora, come indicato sopra.